etr450 "pendolino"

Origine: Italia.
Anno di esercizio: 1988 ad oggi.
Tipo: elettrotreno rapido.
Propulsione: elettrica a corrente continua, 3000 V.
Velocità massima: 250 Km/h.
Esemplari costruiti: 15.

Questo treno fa parte della seconda generazione di pendolini, a potenza distribuita.


ETR450 in partenza da Milano Centrale (foto M. D'Incà, anno 80)


ETR450 nella rimessa Martesana (foto B. Fiorilla, anni 80)


ETR450 nella rimessa Martesana (foto B. Fiorilla, anni 80)

L'ETR450 è un treno con assetto variabile della cassa. L'assetto variabile della cassa introduce, in condizioni tortuose di tracciato, una sopraelevazione virtuale e calibrata della cassa, che di fatto, unitamente al ridotto peso assiale si traduce in un migliore comfort di marcia, nonché in una minore aggressività al binario in confronto ai veicoli tradizionali.
Ad esempio, nel tratto di linea in ingresso nella stazione di Reggio Emilia, la velocità massima della linea è di 140 Km /h; il pendolino con assetto cassa efficiente può percorrerla a 170 Km/h.


A sinistra, cabina di manovra (foto B. Fiorilla, anni 80); a destra dispositivo assetto cassa (n° 2 segnalazione avaria lieve [luce gialla]. Il lampeggio di questa spia indica la presenza di un allarme lieve dovuto ad un'avaria di parti ridondate del sistema). (Foto B. Fiorilla tratta dal manuale in dotazione)

L'introduzione dell'apparecchiatura ripetizione segnali in macchina a 9 codici permise di aumentare notevolmente la velocità massima di alcuni mezzi di trazione fino a 250 Km/h (figura sotto).


Schema del cruscotto della ripetizione segnali a 9 codici (foto B. Fiorilla, tratta dal manuale in dotazione)


Una livrea ormai storica su un treno che si avvia a diventarlo: ETR.401 nei colori del "treno del sole", anno 1997 (foto D. Campione, tratta dalla rivista "I Treni", dicembre 2000)

etr401

Origine: Italia.
Anno di esercizio: 1976
ad oggi.
Tipo: elettrotreno rapido.
Propulsione: elettrica a corrente continua, 3000 V.
Velocità massima: 250 Km/h.
Esemplari costruiti: 1.


Cartolina gadget donata durante la partecipazione alla giornata FAI della Fondazione Rotabili Storici, Milano Centrale Squadra Rialzo, ETR 450 a sinsitra ed ETR 401 a destra, 2014 (foto B.Fiorilla)

L'ETR401 è stato il primo treno rapido al mondo ad assetto variabile; cioè con cassa pendolante attiva, ad entrare in servizio pubblico nel 1976. E' composto da quattro elementi.

Con il prototipo ETRY0160, fra il 1971 e il 1973 vennero effettuate parecchie prove sia sulla tortuosa linea fra Trofarello ed Asti che sulla direttissima fra Napoli e Roma.
Questo elettrotreno era costituito da una sola carrozza con cabine di guida alle due estremità a foggia aerodinamica, simili a quelle del successivo ETR401.
E' merito dei progettisti della FIAT di aver creato un sistema di inclinazione finalmente efficiente e funzionale.


L'autentico prototipo nella stazione di Trofarello, ETRY0160 (foto C. Iacono, anni 70)


ETR 401, fondazione storica Rotabili Storici Squadra Rialzo Milano Centrale (foto B. Fiorilla, anno 2014)


Cabina di manovra ETR 401, fondazione storica Rotabili Storici Squadra Rialzo Milano Centrale (foto B. Fiorilla, anno 2014)