Memoriale alla Shoah-binario 21

il 27 gennaio viene commemorata la Giornata della Memoria. Un evento che coinvolge la popolazione. Il Memoriale si trova nei sotterranei della Stazione Centrale a livello stradale, sotto i binari ferroviari ordinari, da cui vi si accede da via Ferrante Aporti. Nei pressi dell'ingresso della sala reale, nel 1988 fu posta una lapide a memoria dei tragici fatti dal 1943 al 1945.

Il binario 21 della stazione di Milano Centrale: una rotaia sotterranea, quattro vagoni piombati e l'elevatore che li tirava su, stipati di ebrei che venivano mandati a morire ad Auschwitz.


A sinistra foto tratta da "Il Giorno" del 22-01-2011 del binario 21 (foto B. Fiorilla); a destra il montavagoni in funzione (foto tratta da "Enciclopedia dei ragazzi", ed. Mondadori, anno 1963)

La dicitura "La storia interrotta" si riferisce alla mancata realizzazione del memoriale della Shoah nella stazione di Milano Centrale, successivamente inaugurato il 27-01-2013.


Stazione di Milano Centrale (foto E. Festari).
Nella parete accanto all'ingresso nella sala reale è stata affissa la targa nella foto successiva.


Targa (foto S. Fiorilla)


"Muro dei nomi", dove sono ricordati i nomi di tutte le persone deportate dal B.21 (foto C. Iacono)


Carri-bestiame (foto C. Iacono)


Ingresso al campo di Birkenau (foto A. Migliore)


Carro nel campo di Birkenau (foto A. Migliore).

Targa affissa sulla fiancata del carro (foto L. Bertoni)
Traduzione: "Questo merci è stato messo qui per commemorare gli ebrei deportati dall'Ungheria, che sono stati assassinati dai Nazisti tedeschi nel campo di sterminio Auschwitz-Birkenau. Più di 400.000 uomini ebrei, donne e bambini sono stati deportati dall'Ungheria in vagoni merci simili, in più di 100 trasporti durante la primavera e l'estate del 1944. Al suo arrivo, la maggior parte di loro sono stati uccisi nelle camere a gas.

Fiancata del carro su cui è apposta la targa (foto L. Bertoni)