treni vari


Alb 48 littorina Fiat, 1933, Milano.


Una delle prime littorine della Breda.


Prototipo del 1936.


Il radiatore dell'automotrice Fiat Diesel mod. 33 del 1939.


Cabina di manovra ALn 668.


A sinistra, quadro strumenti misura; a destra tachigrafo che segna la velocità di marcia.

_______________________________________________________________________

Le foto che seguono sono di alcune tipologie di treni merci guidati durante la mia carriera.


Carro speciale per il trasporto delle granaglie.


Carri frigoriferi per trasporto su lunghi percorsi di derrate alimentari che richiedono basse temperature per la loro conservazione.
Sono dotati di impianti frigoriferi autonomi che possono mantenere indefinitamente la temperatura prefissata.


Carri pianali a basse sponde della serie "Ks".


Carri cisterna serie VZs per servizi interni interni FS, in sosta nel deposito di
Roma S. Lorenzo, 1993.


Carri per trasporto auto: sono a due piani e possiedono rampe speciali ribaltabili per il carico e lo scarico dei veicoli.


Carro pianale a carrelli serie UAI per trasporti eccezionali FS, come trasformatori, turbine, macchinari pesanti e loro componenti, bobine, eccetera.
La condotta di questi carri speciali imponeva, durante la marcia del treno, continue riduzioni di velocità nei punti singolari della linea, soprattutto in entrata e uscita dalle stazioni sugli scambi, comportava una riduzione di 6 Km/h.
Esistono vari tipi di carri speciali, costruiti e attrezzati nel modo più adatto alla merce che devono trasportare.